casagreen

8 trucchi per risparmiare sulle bollette di luce e gas

Una delle cose che in famiglia ci si chiede più spesso è come risparmiare sulle bollette, in particolare quelle di luce e gas.

Ebbene, oltre alla scelta consapevole della tariffa più adatta ai propri consumi e all’individuazione di un’offerta conveniente, ci sono anche una serie di piccoli (e semplici) accorgimenti che certamente non ti peserà adottare per ottenere un risparmio su luce e gas. Vediamoli insieme.

1

USA CORRETTAMENTE GLI ELETTRODOMESTICI

Se ti stai chiedendo come risparmiare sulla bolletta della luce, la prima cosa che devi sapere è che ci sono alcuni elettrodomestici che consumano di più, come il forno elettrico (in particolare i modelli più grandi che utilizzano grossi quantitativi di energia per scaldarsi) e il climatizzatore (soprattutto se viene impostato a più di 6 gradi di differenza rispetto alla temperatura dell’ambiente esterno). Questo non vuol dire che non debbano essere utilizzati, ma che bisogna semplicemente usarli con criterio. Ad esempio, preferendo i lavaggi “eco” per lavatrice e lavastoviglie e utilizzando entrambe sempre a pieno carico. Oppure evitando di tenere aperto il frigo per troppo tempo (specialmente d’estate) e di curare per tutti gli elettrodomestici la manutenzione periodica. Inoltre, per ottenere un reale risparmio in casa, gli orari e i giorni di maggiore utilizzo dell’energia elettrica dovrebbero essere coerenti con la tariffa scelta (per offerte luce di tipo bioraria).

2

EVITA GLI SPRECHI E LIMITA LA FUNZIONE STAND-BY

Tenere accese le luci e la TV anche quando nessuno le sta utilizzando, lasciare apparecchiature elettriche in stand by o il caricatore del cellulare con la spina inserita anche quando non serve: tutte queste sono abitudini più diffuse di quanto si possa immaginare.  Anche se, prese singolarmente, non comportano grandi consumi di energia elettrica, messe tutte insieme possono arrivare ad incidere sulla bolletta. Per abbassare i costi della luce e vedere un risparmio in bolletta, dunque, si può cominciare ad osservare questi piccoli consigli anti-spreco.

3

FAI ATTENZIONE ALLA CLASSE ENERGETICA

Per garantirsi un risparmio in bolletta, quando si acquista un nuovo elettrodomestico per la casa è importante osservare la classe energetica espressa con le prime lettere dell’alfabeto, questa voce ne indica l’efficienza. Più è alta l’efficienza (la massima viene indicata con la lettera “A+++”) minore sarà il consumo di energia elettrica. Ovviamente per risparmiare non è necessario sostituire in blocco tutti gli elettrodomestici di casa, ma è assolutamente consigliabile tenere conto di questo aspetto quando si presenta l’occasione di un nuovo acquisto.

4

SCEGLI LE LAMPADINE A RISPARMIO ENERGETICO

Forse non tutti sanno che è proprio dall’impianto di illuminazione che deriva circa il 12% dell’energia elettrica consumata da una famiglia. Questo va tenuto in considerazione quando ci si chiede come risparmiare energia elettrica in casa. Ecco perché è importante scegliere bene il tipo di impianto e, soprattutto, le lampade più adatte ad ogni ambiente. Ad esempio, le lampade a LED rappresentano la soluzione più moderna ed economica in termini di consumi, anche se costano di più. Permettono infatti di risparmiare circa il 90% rispetto alle vecchie lampadine e il 70% rispetto alle fluorescenti (anche dette a basso consumo). Un consiglio: per evitare di lasciare le luci accese per ore nei luoghi in cui si va di rado (come le cantine) è consigliabile impostare un timer a spegnimento automatico.

5

USA CORRETTAMENTE IL GAS IN CUCINA

Oltre a come risparmiare energia elettrica in casa, spesso le famiglie si chiedono anche come risparmiare sulla bolletta del gas. Anche in questo caso, così come abbiamo visto per l’uso degli elettrodomestici, occorre fare proprie una serie di buone abitudini quotidiane per evitare gli sprechi. Ad esempio combinando l’uso del forno a microonde e del forno tradizionale per ridurre i tempi di cottura, usando la pentola a pressione per le lunghe cotture e i coperchi per far bollire l’acqua. E ricorda che anche la corretta manutenzione e la scelta degli impianti giusti possono fare la differenza.

6

SCEGLI L'OFFERTA GIUSTA

Per risparmiare sulla bolletta della luce e del gas un passo molto importante è quello di scegliere il fornitore giusto, valutando se per le proprie abitudini di consumo è più adatta una tariffa monoraria o bioraria e individuando l’offerta più conveniente.
Per riconoscere l’offerta che fa per te, ricorda di consultare sempre le schede di confrontabilità presenti nelle condizioni economiche e cerca di sottoscrivere le offerte direttamente sul sito web del fornitore di energia, sono proprio queste ad essere le più vantaggiose.

7

USUFRUISCI DELLA TARIFFA RESIDENTI

Non lo sanno tutti, ma se risiedi nella stessa casa in cui hai attivato un’offerta luce puoi usufruire della tariffa residenti. Puoi verificare la tua attuale tariffa controllando all’interno della bolletta luce e gas nella sezione Dati di Fornitura e nel caso in cui risultassi erroneamente come non residente, puoi facilmente modificare la tua tipologia contrattuale, compilando un apposito modulo e inoltrandolo al tuo fornitore di energia.

8

ATTIVA IL PAGAMENTO CON ADDEBITO DIRETTO IN CONTO CORRENTE

Oltre ad evitare gli sprechi e controllare i consumi, un altro modo per ottenere un risparmio in bolletta consiste nell’attivare il pagamento con addebito diretto in conto corrente. Con l’attivazione del pagamento SDD, infatti, risparmierai subito sul costo delle transazioni allo sportello postale (pari a circa 1,5€ a bolletta, per un totale di 18€ l’anno). Inoltre, grazie alla domiciliazione bancaria, non rischierai più di pagare in ritardo ed incorrere in eventuali more.