casagreen

I pannolini lavabili sono la soluzione perfetta per i genitori green

Genitori green all’ascolto, questo articolo è per voi: quali sono le caratteristiche e i principali vantaggi dei pannolini lavabili?

Chi ha un bambino piccolo lo sa, sono tantissimi i pannolini usa e getta che si adoperano durante i primi 3 anni di vita del neonato. Questo porta a un considerevole problema per l’ambiente, ma la soluzione c’è e si chiama pannolino lavabile. Vediamo, quindi, quali sono le caratteristiche e come usarli al meglio per risparmiare da una parte e aiutare il Pianeta dall’altra.

Pannolini ecologici: come funzionano

I pannolini lavabili, in genere, sono formati da una mutandina esterna (che può essere lavata in lavatrice) e una parte assorbente interna che ha il compito di raccogliere i bisogni dei bambini. In alternativa, è possibile usare i pannili di cotone come si faceva una volta, quelli di stoffa per intenderci, che si possono anche realizzare in casa.

Possono essere di taglia unica e presentano dei bottoncini ai lati, regolabili in base alla grandezza del piccolo. La parte assorbente interna può essere tolta e può essere gettata direttamente nel wc, senza alcun problema perché è biodegradabile. Questa parte intena dei pannolini ecologici usa e getta è molto pratica, dettaglio da non sottovalutare: tutte le mamme e i papà, infatti, devono poter cambiare i figli velocemente e facilmente.

I vantaggi dei pannolini lavabili

I vantaggi dei pannolini naturali sono molti. Innanzitutto, fanno respirare meglio la pelle del piccolo: sono realizzati in cotone e possono essere più adatti per chi soffre di irritazione e allergie. Inoltre, usando i pannolini ecologici e lavabili il passaggio alla mutandina è agevolato e meno traumatico.

Spiccano tra i vantaggi dei pannolini naturali quelli relativi all’ambiente. I pannolini usa e getta non sono riciclabili e, vista la quantità che si utilizza, il problema non è da sottovalutare: costituiscono, infatti, circa il 5% dei rifiuti urbani. I vantaggi sono anche in termini di risparmio economico: i pannolini naturali vengono acquistati solo una volta e poi basta. Il costo iniziale, in questo modo, è ammortizzato nel tempo.

Pannolini lavabili: come usarli al meglio

Per raggiungere un reale vantaggio per l’ambiente, i pannolini ecologici devono essere utilizzati nel modo corretto. Come in tutte le cose, il nostro comportamento è fondamentale se vogliamo aiutare il Pianeta che ci circonda.

Come prima cosa, è bene rifornirsi solo dei pannolini lavabili di cui si necessita. Non è necessario comprarne di più. Un kit completo, come ce ne sono tanti in commercio, andrà benissimo. E ancora: riutilizziamo quelli che abbiamo anche per il secondo o terzo figlio. Se conservati nel modo opportuno, infatti, i pannolini bio potranno essere riutilizzati tranquillamente, anche ad anni di distanza.

Anche la temperatura di lavaggio è importante: a meno che il bambino non abbia particolari allergie, i pannolini riciclabili possono essere lavati a 40°. Non c’è bisogno, inoltre, di usare prelavaggio e candeggio. Anche per quanto riguarda il detersivo è sempre meglio usarne uno ecologico e non abbondare: questo, infatti, potrebbe limitare nel tempo l’assorbenza del pannolino lavabile. Allo stesso modo, è bene non utilizzare ammorbidenti e disinfettanti. Infine, ricordiamoci sempre di mettere i pannolini bio in lavatrice insieme agli altri indumenti e di farla partire a pieno carico.

Infine, possiamo fare asciugare i pannolini lavabili al sole e non c’è bisogno di stirarli. Queste abitudini sono importanti in ottica di risparmio energetico: meno si usano gli elettrodomestici in casa e meglio è.