casagreen

Risparmiare energia mentre si cucina è possibile: ecco come

Dalla spesa fino alla conservazione degli alimenti, quando si parla di cibo è, infatti, importante tenere in considerazione alcune buone pratiche che possono rendere il nostro stile di vita più responsabile, e favorire anche un consistente risparmio economico.

Dopo aver visto come risparmiare in casa in modo sostenibile, scopriamo qualche trucco specifico per risparmiare in cucina in maniera facile e veloce.

All’interno di questa guida potrai capire come risparmiare in cucina, cercando di cambiare qualche piccola abitudine già mentre fai spesa al supermercato, fino all’abbattimento dei costi energetici e di quelli legati alla gestione dei tuoi consumi in generale. Da cosa scegli di mettere in frigo fino alla preparazione dei tuoi menu, ecco qui tutti i nostri consigli per raggiungere un concreto risparmio in cucina.

Come risparmiare gas in cucina?

Il consumo di gas in cucina è spesso in cima alle voci che compongono la tua bolletta energetica eppure risparmiare è possibile, avendo qualche piccola accortezza. Ricordati, ad esempio, di usare sempre i giusti coperchi per le tue padelle, per evitare di disperdere il calore. Scegli la cottura a vapore, comoda per cucinare più piatti contemporaneamente, ottimizzando così anche i costi. Ogni pentola dovrebbe poi essere sempre messa sopra a un fornello delle giuste dimensioni e ti consigliamo di usare il forno elettrico per cotture diverse.

Infine, ricorda che un modo intelligente per capire come risparmiare energia in cucina, è anche quello di tirare fuori le pietanze dal frigo con un po’ di anticipo per diminuire i tempi di cottura, dimezzando così anche la tua bolletta del gas.

Risparmio in cucina: spesa consapevole e conservazione in frigo

Abbiamo già visto nel dettaglio qual è la temperatura ideale del frigorifero per conservare al meglio i cibi, ora capiamo come risparmiare in cucina partendo dalla spesa. Quando sei al supermercato compra solo quello che ti serve realmente, evitando di fare scorte inutili e tenendo a freno gli impulsi del momento. Prepara un menu settimanale e compra solo quello che ti serve davvero nei giorni a venire, controllando sempre la data di scadenza, la provenienza e la “storia” del prodotto che stai acquistando.

1

Ingredienti di stagione

Le verdure e la frutta di stagione costano meno dei prodotti che non rispettano la stagionalità e in più farai una scelta sostenibile e consapevole. Una volta a settimana, compra tutto quello che ti serve, recandoti al mercato o cercando il GAS (Gruppo Acquisto Solidale) più vicino a te. Congela la frutta per preparare in ogni momento un fresco smoothies, oppure cuoci al vapore le tue verdure, conservandole in frigo per più giorni.

2

Congela quello che non mangi subito

Prepara un buon minestrone tagliando zucchine, patate, cipolle, carote e aggiungi ogni altra verdura di stagione che ami, poi congela tutto in monoporzioni in modo da tirarle fuori solo quando ti serve, per avere una cena flash sempre a disposizione. Carne e pesce possono essere congelati sia da cotti che da crudi per risparmiare tempo e denaro, evitando così di non buttare via nulla.

3

Ricicla per risparmiare in cucina

Meno prodotti butterai nell’immondizia, più avrai risparmiato a fine mese sulla spesa di casa. Se ti avanza del formaggio, usalo per fare la pasta al forno, una torta salata o uno sformato di verdure. Il pane indurito può essere ripassato in padella e tostato, per condire in modo creativo una semplice insalata o una zuppa. Stesso discorso vale per la pasta: se avanza, ripassala in forno o facci una frittata, e lo stesso discorso vale per la frutta, meglio fare un frullato o una torta invece che buttare via inutilmente del cibo che puoi riciclare in poco tempo.

4

Pranzi fuori casa: portati la “schiscetta”

Quando ti metti ai fornelli, cerca di preparare più dosi della stessa pietanza così da avere anche una porzione in più da portare l’indomani in ufficio. Ti consigliamo le insalate di cereali, i legumi con contorno di verdure cotte oppure un pinzimonio di verdure e della pasta riscaldata ripassata al forno con un uovo o besciamella. Se il tempo è poco, portati un panino con hummus di ceci: in questo modo risparmi sul pranzo fuori casa e fai una scelta consapevole, ma gustosa allo stesso tempo.