futurogreen

Carne sintetica: una alternativa sostenibile alla carne normale

La carne sintetica è una carne coltivata in laboratorio usando le cellule degli animali. Scopri quanto è sostenibile la sua produzione e tutti i suoi vantaggi!

La carne sintetica, anche nota come carne in vitro o carne coltivata, è un tipo di carne creata in laboratorio usando cellule prelevate da animali vivi.

Viene prodotta attraverso l’uso di tecniche bioingegneristiche usate per la sintesi di tessuto vivente. 

Non prevede però l’applicazione dell’ingegneria genetica, perciò non è un prodotto OGM.

La sua produzione consiste nell’estrazione, coltivazione e stimolazione di alcune cellule staminali animali all’interno di bioreattori. In questi macchinari infatti le cellule vengono esposte ad agenti che le inducono a proliferare o a differenziarsi.
Le nuove fibre muscolari così create sono quelle poi destinate all’alimentazione.

Il prodotto finale è quindi a tutti gli effetti un comune pezzo di carne, ma non è ottenuto dalla macellazione. Non ha nulla di vegetale e, per questo motivo, non va confuso con la carne vegetale.

Quest’ultima infatti, chiamata anche fake meat (carne falsa), è un alimento composto da soli ingredienti vegetali.

La sua composizione ha però l’obiettivo di replicare, nel modo più fedele possibile, il gusto, l’aspetto e le proprietà nutritive della carne originale.
Tale prodotto quindi, a differenza della carne sintetica, può  essere usato all’interno di una alimentazione vegetariana o vegana.

Queste alternative più sostenibili alla comune carne, sono molto importanti per il nostro futuro.

Il consumo mondiale di carne è previsto infatti aumentare del 40-70% entro il 2050 ed è quindi necessario ridurre gli effetti nocivi della sua produzione.

Scopri di più sulla carne sintetica e su come aiuterà a combattere lo sfruttamento animale e l’effetto serra leggendo il nostro articolo!

Aiutare l’ambiente è molto semplice e passa anche dalle nostre azioni quotidiane. Inizia anche tu a consumare in maniera più responsabile la carne!

Vantaggi della carne sintetica

La produzione di carne sintetica sta interessando sempre più persone.
Basti pensare che l’attore Leonardo DiCaprio ha di recente finanziato le startup Aleph Farms e Mosa Meat, entrambe produttrici di carne coltivata. 

Questo prodotto presenta vari aspetti positivi come:

1

Meno inquinamento

Come accennato prima, la produzione di carne coltivata è più sostenibile dell’attuale industria della carne.

E’ stato stimato infatti che il suo processo produttivo comporta una riduzione del:

  • 93% dell’inquinamento atmosferico 
  • 95% dello sfruttamento del suolo 
  • 78% dello spreco di acqua.

Inoltre, consente di utilizzare i terreni non più necessari all’allevamento degli animali per piantare alberi o colture destinate alla tavola.

2

Ridotto rischio di contaminazione ed uso di antibiotici

La carne in vitro essendo creata in laboratorio, un ambiente controllato e sterile per eccellenza, è soggetta a minori contaminazioni da:

  • virus
  • batteri
  • parassiti
  • funghi patogeni.

Si pensa inoltre che attraverso tale processo sia possibile contrastare lo sviluppo di prioni, causa di malattie come l’encefalopatia spongiforme bovina (mucca pazza).

In generale poi, questa produzione comporta un minor utilizzo di sostanze chimiche come gli antibiotici, in quanto non più necessari.

3

Possibilità di migliorare i valori nutrizionali

Il fatto che la carne coltivata sia creata in laboratorio, permette di modificarla rendendola più funzionale.

Per esempio, si potrebbe decidere di aggiungere degli acidi grassi come gli omega 3, tipici del pesce, per renderla un alimento completo.

In questo modo si creerebbe un super food dal sapore di carne, ma con il contenuto nutrizionale di molteplici cibi.

4

Inalterate abitudini alimentari

Grazie alla carne coltivata, sarà possibile continuare a seguire lo stesso regime alimentare ed i propri gusti.

Non si dovranno quindi fare rinunce alimentari per il bene del pianeta né adottare per forza uno stile alimentare vegetariano o vegano.

5

Nessun maltrattamento sugli animali

Con la creazione della carne direttamente in laboratorio, non saranno più necessari gli allevamenti intensivi, ogni anno causa di morte di migliaia di animali.

Inoltre, sarà evitato qualsiasi tipo di maltrattamento sugli animali.
La procedura di estrazione delle cellule staminali avviene infatti in modo sicuro e non invasivo, su animali vivi anestetizzati.

Svantaggi della carne sintetica

Sebbene la carne sintetica sia più sostenibile della carne normale, presenta anche degli aspetti negativi:

1

Prezzo alto

Al momento, non è ancora possibile acquistare la carne sintetica in Italia, ma solo a Singapore ed in un ristorante di Tel Aviv. 

E’ ancora poco diffusa visto il suo prezzo proibitivo ed i suoi alti costi di produzione. Risulta infatti ancora un mercato difficile da scalare.

Sebbene con i futuri miglioramenti tecnologici sia previsto un abbattimento dei costi di produzione, è opinione comune che non diventerà mai un prodotto economico. Di conseguenza, il suo prezzo non permetterà di consumarla regolarmente.

2

Possibile impiego di ormoni

Produrre grandi quantità di carne coltivata, potrebbe comportare l’impiego di ormoni della crescita nel processo produttivo.

Tale aspetto, è per il momento, solo una supposizione basata sui volumi di produzione generati con le attuali tecnologie. Non è detto perciò che, con un avanzamento tecnologico, la produzione su larga scala sia legata all’utilizzo degli ormoni.

3

Inadatta per la preparazione di alcuni piatti

La carne sintetica potrà essere il perfetto sostituto della carne originale per molti piatti, ma non per tutti.

Venendo creata in laboratorio, è infatti caratterizzata dall’assenza delle ossa.

Ciò, per alcune ricette, potrebbe essere un vantaggio, ma per altri piatti no. Per esempio, non sarebbe possibile utilizzarla per la preparazione di piatti tipici come l’ossobuco e le costolette di agnello.

Nonostante i vari pro e contro della carne coltivata, dalle stime degli analisti sembra certo che assisteremo ad una crescita della sua domanda. Nello specifico è stato stimato che il suo possibile valore, entro il 2030, arriverà ad essere 25 miliardi di dollari.

La carne sintetica è quindi un chiaro esempio di alimentazione sostenibile e sembra proprio destinata ad arrivare sulle nostre tavole.

Se vuoi però iniziare ad essere sostenibile fin da subito, scegli l’energia pulita di Green Network Energy!

Consulta ora le nostre offerte domestiche e business!