futurogreen

Ridurre i danni prodotti dall'inquinamento: da oggi è possibile purificare l'aria

Mantenere pulita e purificata l’aria degli ambienti esterni, ma anche interni dei luoghi in cui viviamo è molto importante per la nostra salute.

Come già visto nelle principali metropoli, l’inquinamento continua a crescere provocando gravi danni all’ambiente e alla popolazione. Per migliorare gli ambienti in cui ci troviamo, nasce la start up U-Earth, con l’obiettivo di portare avanti il progetto Pure Air Zone.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Cos’è U-Earth e come funziona?

 La start up U-Earth nasce a Torino e sviluppa il progetto di Pure Air Zone, promuovendo la necessità di avere ambienti pubblici e privati con una qualità dell’aria ottimale e certificata. Per fare ciò parte dalla creazione di una serie di device, a forma di cilindri intelligenti, che vengono identificati come “Mangia Smog” e che attraverso dei microorganismi naturali trattengono l’inquinamento e successivamente creano delle bolle d’aria pura. I device possono essere installati in qualsiasi spazio sia indoor, pensiamo ai centri commerciali, cinema e altri luoghi di aggregazione, ma anche negli spazi outdoor vicino ad  un parco o una pista ciclabile, questi faranno in modo che l’aria che i cittadini respirano sia sempre pulita e certificata.

Si riscontra che tra i vantaggi principali, entrare in contatto nelle Pure Air Zone porti ad una riduzione delle allergie, delle crisi d’asma, una riduzione della diffusione delle influenze, con un notevole miglioramento della qualità dell’aria. Quest’ultima viene monitorata attraverso delle centraline ”U-monitor” che permettono di analizzare i dati ambientali rilevati ogni 5 minuti.