vitagreen

Green Labels: come riconoscere un prodotto sostenibile dalla sua etichetta

Le certificazioni ed etichette sostenibili sono un valido aiuto per fare acquisti consapevoli. Scopri quelle principali nel nostro articolo!

Comprare sostenibile non è affatto semplice. A causa di messaggi promozionali ambigui e distorti, si può essere facile vittima di operazioni di greenwashing.
In questo caso però le green labels (etichette sostenibili) ci vengono in aiuto!

Esse indicano ai consumatori il vero livello di sostenibilità del prodotto/servizio che intendono acquistare. E’ per questo motivo quindi che è necessario conoscerle ed imparare a leggerle!

Bisogna inoltre prestare attenzione a cosa fa riferimento la dichiarazione di sostenibilità dell’etichetta.

Il più delle volte infatti il prodotto è sostenibile solo per il suo packaging (materiale e procedura di smaltimento della confezione). Focalizzandosi solo su ciò però si tralascia la sostenibilità dell’intera filiera produttiva del bene o servizio.

Per la tua casa o azienda vuoi solo usare energia pulita?

Scegli Green Network Energy e scopri tutte le nostre offerte domestiche e per il business!


Ad un prodotto quindi, per essere completamente sostenibile, non basta avere una confezione eco-friendly, ma deve esserlo in ogni fase di produzione e vendita.

Scopri nel nostro articolo quali sono le principali green labels e come imparare a riconoscerle durante i tuoi acquisti!

Le green labels del settore alimentare

I cibi ed i generi alimentari sono i prodotti con il più alto numero di etichette sostenibili associate.

In questo campo, esistono infatti molte certificazioni nazionali e internazionali che attestano la sostenibilità dei prodotti.

Ecco alcune delle principali green labels che puoi trovare quando acquisti del cibo prodotto in maniera sostenibile:

FAIRTRADE LABEL

Quando trovi questa etichetta significa che il prodotto che hai in mano è frutto di un sistema di commercio equo e solidale.

Questa green label indica infatti che gli agricoltori e lavoratori dell’intera filiera produttiva (spesso provenienti dai paesi in via di sviluppo) sono stati trattati equamente, sia da un punto di vista economico che umano.

Inoltre, il simbolo Fairtrade assicura il rispetto dell’ambiente durante tutte le fasi di produzione e vendita del bene.

Scegliendo un prodotto con tale certificazione si contribuisce quindi a ridurre la povertà nel mondo ed a finanziare realtà imprenditoriali locali provenienti dai paesi emergenti.

EU PRODUCT ORGANIC LABEL 

La EU Product Organic label indica che il prodotto in questione è biologico, secondo gli standards dell’Unione Europea. 

Nello specifico, un bene è considerato biologico quando è formato, per almeno il 95%, da prodotti e sostanze provenienti da colture sostenibili e biologiche.

Comprando quindi prodotti con questa etichetta, si supportano sistemi produttivi rispettosi dell’ambiente, volti alla salvaguardia delle biodiversità e degli animali.

La coltivazione e produzione biologica permette inoltre di combattere lo spreco. Si basa infatti su sistemi e cicli naturali chiusi, che si alimentano mediante le proprie risorse interne.

Essi prevedono la valorizzazione della terra e l’esclusione dell’impiego di qualsiasi organismo geneticamente modificato (OGM).

CARBON FREE CERTIFIED

L’etichetta Carbon Free rilasciata dall’organizzazione no-profit Carbonfund ha lo scopo di indicare l’impatto ecologico dell’azienda produttrice.

Permette quindi di stabilire l’effettiva ecosostenibilità del prodotto. Fornisce inoltre informazioni attendibili, trasparenti e comprensibili sulle politiche di compensazione delle emissioni attuate dall’azienda.

Se questa green label è presente, significa che l’azienda ha provveduto a ridurre o a compensare le emissioni di CO2. Di conseguenza, il suo prodotto/servizio è ad impatto zero.

MARINE/AQUACULTURE STEWARDSHIP COUNCIL CERTIFICATION

Per essere sicuri di acquistare prodotti ittici provenienti da allevamento o pesca sostenibile è bene verificare se sia presente una delle seguenti certificazioni:

  • Aquaculture Stewardship Council Certification (per pesci di allevamento)
  • Marine Stewardship Council Certification (per prodotti ittici da pesca).

La prima certificazione accerta la sostenibilità dei processi di acquacoltura e conservazione dei prodotti ittici allevati. 

Se acquisti pesce da allevamento è necessario quindi che sia presente questa green label. Nel caso scegliessi invece un prodotto pescato, assicurati che abbia la certificazione Marine Stewardship Council.

Così facendo sarai sicuro di aver acquistato pesce frutto di una pesca sostenibile e rispettosa dell’ecosistema marino e non di uno sfruttamento delle acque.

Tale etichetta viene infatti assegnata solo alle aziende che pescano in modo responsabile e legale. Ciò significa nel pieno rispetto delle leggi locali, nazionali ed internazionali, oltre che dei periodi di riproduzione delle varie specie marine.

Le certificazioni sostenibili da controllare in viaggio

Non è facile adottare uno stile di vita eco-friendly anche quando si è in viaggio. Per poter fare turismo sostenibile è importante prestare attenzione alle certificazioni.

In questo caso, ci riferiamo alle green labels delle strutture ospitaliere presso cui si alloggia e dei prodotti/servizi che si acquista.

Ricorda che ogni nazione ha delle specifiche certificazioni locali di sostenibilità, perciò ti conviene informarti prima di partire.

Di seguito trovi alcune green labels riconosciute a livello internazionale, che ti garantiranno un’esperienza di viaggio davvero sostenibile!

BIO HOTELS CERTIFICATION

La certificazione BIO Hotels è assegnata agli alberghi in base all’indice di sostenibilità dei prodotti locali biologici serviti.

Le strutture dotate di tale green label assicurano infatti l’utilizzo esclusivo di prodotti certificati biologici che soddisfano gli standards di Bioland o di brand eco-sostenibili affini.

Per ottenere questa etichetta sostenibile, la struttura ospitaliera non solo deve servire cibo biologico, ma anche prodotti da bagno eco-friendly. Sono ammessi infatti solo cosmetici certificati da enti accreditati come Natrue, ICEA e Ecocert.

CLIMATOP CERTIFICATION

La certificazione Climatop individua i servizi e prodotti più sostenibili, sulla base delle emissioni di CO2 ad essi associate.

Prodotti e servizi simili vengono perciò confrontati tra loro in base al loro impatto ambientale.
Solo quelli con un volume di CO2 inferiore al 20% vengono poi certificati Climatop.

Di conseguenza, vengono premiate le aziende con un bilancio ambientale migliore dei competitors.

Tale impatto ambientale viene considerato analizzando l’intero ciclo di vita del prodotto o servizio, secondo gli standards ISO 14040.

Green Labels valide per altre tipologie di azienda

Non tutti i settori hanno certificazioni di sostenibilità esclusive e specifiche per le loro attività.

In questi casi, la loro responsabilità ed attenzione all’ambiente viene certificata con etichette sostenibili riconosciute internazionalmente e che possono essere applicate ad una grande varietà di aziende.

Qui sotto elenchiamo le più famose:

B CORP CERTIFICATION

Le B Corporations sono aziende che usano le loro risorse per risolvere problemi ambientali e sociali.

A differenza delle aziende sostenibili tradizionali, questo tipo di organizzazione garantisce alti standards, sia ambientali che sociali, trasparenti e completi.

Sono infatti organismi legalmente responsabili dell’impatto delle loro decisioni sul benessere dei lavoratori, clienti, fornitori, collettività ed ambiente.

A tali aziende è quindi richiesto di bilanciare il profitto e gli scopi aziendali con obiettivi di sostenibilità.

Collaborando con governi ed enti no-profit sono quindi in grado di far fronte a problemi complessi quali: disuguaglianza, povertà, inquinamento e sfruttamento sul lavoro.

Tale certificazione può essere conseguita da aziende appartenenti a qualsiasi settore, purchè garantiscano i suddetti standards di sostenibilità.

IMO CERTIFIED

L’Institute for Marketecology (IMO) è un’agenzia internazionale per l’ispezione, certificazione e verifica della qualità dei prodotti ecologici.

Questo ente non si occupa solo della certificazione dei prodotti biologici, ma anche delle fibre tessili naturali, della silvicoltura sostenibile e del controllo della responsabilità sociale aziendale.

Tale green label quindi, può certificare la sostenibilità di aziende appartenenti a settori diversi.

SMaRT – CONSENSUS SUSTAINABLE PRODUCT STANDARDS

Il Sustainable Materials Rating Technology (SMaRT) è una green label che accerta la sostenibilità di varie tipologie di materiali. Dai tessuti ed abbigliamento a prodotti da costruzione e pavimenti.

Oltre l’80% dei prodotti creati in tutto il mondo viene valutato sostenibile da un punto di vista ambientale, sociale ed economico, attraverso tali standards.

Essa è un’etichetta sostenibile internazionalmente riconosciuta sia dai governi che dai principali gruppi ambientalisti. Si applica a moltissime categorie merceologiche e servizi ed analizza la sostenibilità di ogni fase del prodotto/servizio, incorporando oltre 40 standards per ogni attributo.

Speriamo che la nostra guida sulle green labels ti sia utile per le prossime decisioni di acquisto, così da poter scegliere solo le aziende sostenibili e meritevoli di essere scelte.

Se vuoi fare una scelta responsabile per la tua casa e l’ambiente, scegli l’energia sostenibile di Green Network Energy!

Scopri tutte le offerte disponibili per la casa e le aziende e sottoscrivi subito quella più adatta alle tue esigenze!