vitagreen

La rivoluzione del monopattino elettrico: è davvero un veicolo green?

Un vero e proprio boom ha ormai invaso le città, si tratta del boom dei monopattini. Stanno spopolando soprattutto in città, dove sia i più giovanissimi e non, lo usano come sostituto della classica auto.

Un vero e proprio mezzo, scoperto post pandemia, sembra ormai aver preso piede in tutte le metropoli d’Italia e del mondo. In Italia, un contributo rilevante che ha incentivato la mobilità green è stato dato dal Decreto Rilancio che ha spinto verso l’uso di mezzi elettrici, per migliorare l’aria e lo stile di vita delle città. Sono in molti a ritenerli comodi, adatti per spostarsi in città, ma il loro vero plus a detta delle molte campagne pubblicitarie è che inquinano 0. Ma quest’ultima affermazione è davvero vera?

È vero che i monopattini elettrici inquinano poco?

Risulta evidente come i monopattini essendo elettrici non emettano CO2, a differenza delle classiche auto, dei motorini e dei bus, ma questo non basta perché come già evidenziato quando si calcola l’impatto del mezzo di trasporto sull’ambiente e in termini di emissioni di gas serra (carbon footprint) non si considerano solo le emissioni di CO2, ma una serie di fattori utili per produrre il mezzo e per il suo conseguente funzionamento. Pensiamo per esempio alla produzione spesso il trasporto di questi mezzi viene effettuato dai paesi di produzione, si tratta di Nazioni Extra UE, come Cina e Giappone e anche alla fasi ricarica del monopattino, per il quale vengono usate una serie di fonti non rinnovabili e anche dispendio di energia.

Bisogna anche considerare il successivo smaltimento del monopattino, la loro durata è tra i sei mesi e i due anni e successivamente il monopattino si trasforma in un rifiuto non riciclabile e spesso difficile da smaltire.

Da uno studio del North Carolina e analizzando tutte le 4 fasi del ciclo di vita, emerge che il monopattino possa considerarsi come un mezzo di trasporto ecologico, solo se usato in sostituzione dell’auto continuativamente, per molti chilometri e per almeno due anni. Solo così, secondo gli studiosi, si potrà ridurre l’impatto della sua produzione. La realtà evidenzia come spesso i monopattini, non vengano usati in sostituzione dell’auto ma bensì in sostituzione di altri mezzi di trasporto più ecologici come bicicletta o passeggiate a piedi e dal momento che consuma più CO2 di questi ultimi, tenderebbero ad andare a aumentare la Carbon footprint globale. La conclusione per i ricercatori del North Carolina è che se tutti iniziassimo ad usare i monopattini in sostituzione delle auto questa sarebbe una soluzione 100% green ed ecologica, escludendo l’uso del monopattino al posto della bici o della camminata a piedi.

Quindi se stai valutando l’acquisto di un monopattino elettrico in sostituzione della tua auto ti suggeriamo di dare uno sguardo qui, troverai i monopattini ideali per il tragitto casa-lavoro e per spostarti in città.