vitagreen

Risparmiare sui consumi dell'acqua calda

L’acqua è un bene primario ed indispensabile per la nostra sopravvivenza, per questo è importante stare attenti a non sprecarla.

Abbiamo già visto nell’articolo sullo spreco dell’acqua che la situazione nel mondo risulta essere allarmante, si stima infatti che entro il 2050 assisteremo ad un incremento della siccità e a una riduzione delle piogge del 25%. Inoltre da quanto emerge dai dati raccolti dall’Osservatorio Valore Acqua di The European House del 2019 l’Italia risulta essere al primo posto in Europa per il consumo di acqua, con 160 metri cubi per abitante all’anno.

Purtroppo spesso è difficile ridurre il consumo dell’acqua e soprattutto di quella calda, pensiamo ad ogni volta che ci facciamo la doccia oppure quando laviamo i piatti consumando svariati litri di acqua e di corrente elettrica. Non possiamo ovviamente rinunciare all’acqua ma possiamo ridurre l’uso e avere dei comportamenti virtuosi. Ti spieghiamo quali sono le buone pratiche da adottare per ridurre il consumo dell’acqua calda.

Alcuni consigli per ridurre gli sprechi dell’acqua calda

Uno dei primi suggerimenti che ti vogliamo dare è cercare di stare sempre attenti, per esempio quando ci laviamo i denti oppure quando svolgiamo qualche altra operazione di pulizia, cerchiamo di abituarci a non lasciare il rubinetto aperto. Cerchiamo anche di raccogliere tutta l’acqua che facciamo scorrere in attesa che questa si riscaldi, per poterla successivamente riutilizzare.

Per risparmiare l’acqua è inoltre importante affidarsi a sistemi e dispositivi in grado di ridurre i consumi idrici. Quindi sarà utile optare per dei modelli di ultima generazione che garantiscano il massimo risparmio idrico, al fine di ridurre lo spreco dell’acqua. Si pensi che alcuni prevedono un limitatore della temperatura che viene regolato in base alle esigenze, per questo ti consigliamo di optare per dei sistemi composti da pompa di riciclo, che generalmente posti sotto al lavello, sono in grado di far fuoriuscire immediatamente l’acqua alla temperatura desiderata. Questi dispositivi di piccole dimensioni, possono essere applicabili sia in cucina e sia in bagno, consentendo di ottenere un forte risparmio di acqua calda.

Un altro consiglio che ci sentiamo di darti è quello di utilizzare lo scaldabagno correttamente, questo influisce molto sui consumi energetici. Dobbiamo regolare correttamente il boiler ed evitare che la temperatura dell’acqua sia eccessivamente calda, in questo modo possiamo ottenere un risparmio sui costi dell’energia e allo stesso tempo non dover rinunciare al piacere di una doccia calda. Inoltre ti suggeriamo di accendere il boiler solo quando effettivamente serve e spegnerlo negli altri casi.