Diritti del consumatore

Testo Integrato Fatturazione (TIF)

A seguito della delibera 463/2016/R/com dell’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA), dal 1° gennaio 2017 è entrato in vigore il Testo Integrato di Fatturazione (TIF) che disciplina le modalità e tempistiche di fatturazione del servizio di vendita al dettaglio di energia elettrica e gas naturale.

Sono di seguito riportate, per tipologia di fornitura, le deroghe alle disposizioni del TIF, previste ai sensi dell’articolo 3.2 del suddetto testo.:

Energia Elettrica

1) Basse Tensioni Altri Usi – La fatturazione delle bollette è mensile a prescindere dalla potenza contrattualizzata del cliente;

2) Domestici Basse Tensioni Altri Usi – La fatturazione, in assenza del dato effettivo di misura, è effettuata sulla stima del Distributore in relazione ai consumi del punto di fornitura, ed in mancanza di essa verrà utilizzata l’autolettura inviataci dal cliente;

3) Domestici Basse Tensioni Altri Usi – La fatturazione dei consumi mensili, qualora il dato effettivo del Distributore e l’autolettura siano precedenti all’ultimo giorno del mese solare di fornitura, è basata su una stima dei consumi giornalieri del periodo per cui non si dispone del sopracitato dato del Distributore e/o dell’autolettura del cliente finale.

Gas Naturale

1) Partite Iva – La fatturazione delle bollette è mensile a prescindere dalla fascia di consumo del cliente;

2) Partite Iva – La fatturazione, in assenza del dato effettivo di misura, è effettuata sulla stima del Distributore in relazione ai consumi del punto di fornitura, ed in mancanza di essa verrà utilizzata l’autolettura inviataci dal cliente;

3) Partite Iva – La fatturazione dei consumi mensili, qualora il dato effettivo del Distributore e l’autolettura siano precedenti all’ultimo giorno del mese solare di fornitura, è basata su una stima dei consumi giornalieri del periodo per cui non si dispone del sopracitato dato del Distributore e/o dell’autolettura del cliente finale.